Art Bonus

Laboratorio Ricci: sinergie per la memoria
Art Bonus - Laboratorio Ricci: sinergie per la memoria

PROGETTO
SEZIONI SPECIALI DELLA BIBLIOTECA FINALESE A PALAZZO RICCI

L’Amministrazione Comunale di Finale Ligure ha messo a fuoco, fra gli interventi prioritari per il triennio 2018/2020 un articolato progetto per Palazzo Ricci a Finalborgo con l’intento che le azioni intraprese possano restituire alla collettività un bene già pulsante di attività grazie alle associazioni che vi convivono all’interno.

Palazzo Ricci tramite il progetto culturale immaginato tornerà ad esaltare la sua attuale destinazione d’uso: l’Archivio Storico e le Sezioni Musicale e Fotografica della Biblioteca, luoghi di sapere e di ricerca. L’Amministrazione ha deciso di sostenere la candidatura e la successiva selezione al bando Luoghi della Cultura di Compagnia di San Paolo progettando un intervento che faccia dialogare le realtà associative fra loro e, contemporaneamente, le faccia aprire a un contesto più ampio, restituendo ai cittadini e ai turisti un luogo di cultura, di svago, di conoscenza, che affonda le sue radici in un tessuto culturalmente attivo e pronto alla condivisione dei saperi durante tutti i periodi dell’anno.

Azioni di valorizzazione interne volte a qualificare l’esistente, recuperare ciò che è necessario per rendere più fruibile la struttura e attrezzare gli spazi in maniera consona, fanno da controaltare a azioni che permettano di "mettere il naso" fuori da Palazzo. Aprire le porte (il portone sulla via del Municipio) e divulgare e comunicare a vari pubblici e con nuove formule, prima di tutte il racconto, il patrimonio contenuto sono le vie per attivare reti, connettere persone e realizzare progetti che si sostengano e diano frutti sani. Rimettere mano ai tesori della Fonoteca, della Biblioteca Musicale, della Banca delle immagini e dell’Archivio Storico - è occasione di riscoperta di fatti e personaggi locali e non, di eventi e figure di spicco, della vita delle persone e dell’architettura, che hanno lasciato visioni e suoni indelebili che è doveroso riscoprire e comunicare. 
Come punto nodale di una rete articolata che si sta venendo a consolidare, Palazzo Ricci salvaguarda e svela i suoi tesori rimettendo a disposizione della collettività beni fragili ma potenti e si propone come rinnovato, centrale e vivo soggetto culturale per il territorio finalese.

INTERVENTO SPECIFICO:
Per poter collocare tutta la documentazione presente a Palazzo Ricci garantendo agli utenti servizi più prestazionali, è stato predisposto un progetto di riallestimento dei locali dato che oggi gli arredi e i supporti funzionali risultano carenti. Senza queste premesse, le altre attività previste (laboratori didattici, audizioni tematiche, incontri di educazione all'ascolto, digitalizzazione dei documenti, mostre documentali, proiezioni tematiche, pubblicazioni, percorsi tematici online) non potranno partire con il piede giusto e portare ai risultati sperati.

In particolare al piano primo i locali della Sezione Musicale e al piano secondo quelli dell’Archivio Storico saranno resi funzionali attraverso l’inserimento di idonee scaffalature e contenitori mentre una nuova dotazione di tavoli, sedie e poltroncine garantiranno idoneo comfort per i futuri fruitori. Il nuovo allestimento permetterà inoltre di creare delle postazioni di ascolto in cuffia e un laboratorio del suono all’interno della stanza localizzata al piano primo liberata dal Fondo Antico e destinata a contenere la collezione di CD mentre l’Archivio Storico verrà dotato di una postazione pc. La Ex sala del Consiglio posta al piano primo verrà allestita tramite sedute, tavoli e proiettore per ospitare agevolmente conferenze, manifestazioni o audizioni. La Sezione Musicale inoltre, già dotata di attrezzatura professionale per l’ascolto - impianto High-fi e High End acquistati tra il 2005 e il 2010 grazie a finanziamento Regionale, verrà attrezzata tramite rack adatti a contenere tale strumentazione.

Il costo totale dell'intervento su Palazzo Ricci è di 89.000 euro.
Il contributo erogato dalla Compagnia di San Paolo è di 50.000 euro.
Il cofinanziamento deliberato dal Comune di Finale è di 17.000 euro.
Il contributo stanziato dalle Associazioni Finalborgo.it e Centro Storico del Finale è di 3.000 euro.
Ai mecenati, tramite lo strumento dell'Art Bonus, chiediamo 19.000 euro.


Il Progetto Laboratorio Ricci: sinergie per la memoria
Leggi tutte le informazioni»


 

SGRAVI FISCALI PER MECENATI (TRAMITE DONAZIONI ART BONUS)
Cos’è Art bonus
MISURE URGENTI PER FAVORIRE IL MECENATISMO CULTURALE

Ai sensi dell'art.1 del D.L. 31.5.2014, n. 83, "Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo", convertito con modificazioni in Legge n. 106 del 29/07/2014 e s.m.i., è stato introdotto un credito d'imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo, il c.d. Art bonus, quale sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale.

Chi effettua erogazioni liberali in denaro per il sostegno della cultura, come previsto dalla legge, potrà godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta.

A questo link le informazioni utili: https://artbonus.gov.it/beneficio-fiscale.html

 

SGRAVI FISCALI PER IMPRESE
Art. 100 del TUIR, per quanto concerne sia restauri sia attività. Si veda pdf allegato.


 

maggior sostenitore
Compagnia di San Paolo