Ponti romani

Ponte delle Voze (Ph: Provincia di Savona)

Oltrepassato il villaggio di Verzi, in fondo alla valle di Pia, si ritrova il percorso della via romana che s'addentra nella sovrastante Val Ponci.

Per evitare i dirupi di Capo Noli, la via Giulia Augusta (13-12 a.C.), che collegava Piacenza al sud della Francia, si sviluppava in un percorso interno con spettacolari opere ingegneristiche. Dal valico di Magnone la strada scendeva verso Finale e nel tratto della val Ponci si possono ancora oggi ammirare cinque grandi ponti di perfetta costruzione che assicuravano l'attraversamento del torrente.

Particolarmente notevole il primo che si incontra partendo da Verzi, detto "Ponte delle Fate" (perché prossimo all'omonima grotta) praticamente intatto.
Ben conservati sono anche il terzo ed il quarto, detti rispettivamente "delle Voze o Muto" e "dell'Acqua". Del secondo, "Ponte Sordo", si conserva solo la rampa d'accesso, mentre del quinto “Ponte di Magnone” rimane solo un parte dell’arco.

Ponte delle Voze (Ph: Provincia di Savona) Ponte delle Voze (Ph: Provincia di Savona) Ponte delle Voze (Ph: Provincia di Savona) Ponte delle Voze (Ph: Provincia di Savona) Ponte delle Voze (Ph: Provincia di Savona) Ponte Sordo (Ph: Provincia di Savona) Ponte Sordo (Ph: Provincia di Savona) Ponte Sordo (Ph: Provincia di Savona)
Maggiori informazioni: