Presentazione libri al Forte San Giovanni, Finalborgo

Il giorno 15 dicembre 2019, alle ore 15:00, presso la Sala Maggiore del Forte San Giovanni, verranno presentati, a cura dell'Editore Stefano Termanini di Genova, i seguenti libri: - DI UOMINI E DI ANIMALI di Donatella Mascia - raccolta di racconti - L'ORDINE MINORE di Fabrizio LENA - romanzo finalese Nella stessa occasione verrà presentata ed esposta al pubblico dall'autore Giovanni Pazzano, sempre a Forte San Giovanni, la MOSTRA CARTOGRAFIA TOPONOMASTICA-STORICA raccolta costituita da mappe, dallo stesso autore curata e riprodotta, descrittiva dei luoghi e dei toponimi storici e - in alcuni casi - desueti del territorio finalese e limitrofo. Durante la presentazione di inaugurazione, l'autore sarà coadiuvato dal Sig. Vincenzo Barlocco e, nei locali della mostra, sarà anche possibile ammirare le fotografie del fotografo Roberto Oliva, riproducenti alcuni momenti relativi alla raccolta delle informazioni necessarie alla redazione delle mappe con i modelli dell'artista Luigi Leo, realizzati appositamente in tema con l'esposizione. La suddetta mostra avrà durata dal 15 al 30 dicembre 2019, durante gli orari di apertura della fortezza, che per il periodo invernale - ricordiamo - è prevista dal venerdì alla domenica compresa, dalle ore 11:00 alle ore 17:00.
Di seguito alcune informazioni degli autori: GIOVANNI PAZZANO: La storia di ogni paese è celata anche nei nomi che gli abitanti hanno attribuito nel tempo ai suoi luoghi, facendo riferimento a un tipo di vegetazione o coltivazione, a un animale che in esso ha abitato o lo ha attraversato, a un avvenimento in esso accaduto, a un personaggio le cui gesta meritano di essere ricordate, a una conformazione geologica, a un culto in esso praticato, a una superstizione che lo avvolge, a un’antica edicola adesso scomparsa o a una croce, a un letto di un fiume che ha spostato il suo corso, a un mulino o a un gumbo di cui non restano che ruderi, a un combattimento in esso accaduto, al modo in cui il sole ha deciso di illuminarlo o di negargli il suo calore, a un antico guado, a una fornace oramai spenta, a una colombaia, a una torre di avvistamento, a un cippo o a una mulattiera ora scomparsa. La memoria di questi luoghi risiede solo nella conoscenza dei nostri anziani ed è necessario preservarla attraverso una mappa che li individui. Una carta che permetta di individuarne l’ubicazione, di conoscerne l’origine ed il significato, tramandandoli.
 
DONATELLA MASCÌA è genovese. La sua famiglia ha origini genovese-piemontesi: l’ambientazione, a metà tra Genova e la Riviera ligure e il Basso Piemonte, ritorna in molte sue pagine. Professore di Costruzioni navali presso l’Università di Genova, autrice di numerose pubblicazioni scientifiche, Donatella Mascia si dedica all’attività professionale nei campi dell’ingegneria civile e infrastrutturale. Tre i romanzi finora pubblicati: Magnifica Visione (De Ferrari, 2013), Lo spione di piazza Leopardi (De Ferrari, 2015), Quel gran signore del gatto Aldo (Stefano Termanini Editore, 2017). Per la recente raccolta di racconti Di uomini e di animali, Donatella Mascia ha scelto la misura breve, che interpella e “chiama in causa” il lettore. Nel libro si riuniscono storie – appunto – di uomini e di animali e questi ultimi, come nelle favole classiche, pensano,
parlano (a modo loro), sono dotati di una propria personalità. Gli uni e gli altri – gli uomini e gli animali – nel “mondo” di questo libro, sono egualmente protagonisti, dotati di pari diritto di cittadinanza.
 
 
FABRIZIO LENA: nato in provincia di Venezia, è finalese d'adozione fin dall'infanzia. Geometra libero professionista, dedica da anni il proprio tempo libero alla gestione delle attività associative del Centro Storico del Finale, associazione culturale di valorizzazione e promozione della storia, dei monumenti e del territorio di Finale Ligure. La sua professione lo ha portato a seguire da vicino i lavori di restauro di alcuni siti monumentali finalesi e, in particolare, di Castel Govone. Nel suo romanzo d’esordio, L’Ordine Minore, traspare la conoscenza profonda del Finalese, l’apprezzamento per la ricchezza della sua storia – senza escluderne i misteri e il non-detto. Romanzo storico e fantastico, L’Ordine Minore conduce il lettore a scoprire la Chiesa dei Cinque Campanili, a Perti, il Castel Govone dei Del Carretto, la Chiesa vecchia di Calvisio - La Cremà (San Cipriano), il prezioso osservatorio solare di Pianarella, dove l’uomo preistorico misurava il trascorrere delle stagioni. Questi monumenti sono fra loro collegati da un mistero e da un unico reticolo di domande, tutte senza risposte. Chi le risposte le ha, si nasconde. È un piccolo gruppo di iniziati, un ordine antico e segreto: l’Ordine Minore.  
 

AllegatoDimensione
PDF icon COMUNICATO STAMPA.PDF518.54 KB
Maggiori informazioni: