"Finale68"

Il 2 giugno due grandi eventi per festeggiare i 50 anni di arrampicata a Finale

 

Gabriele Canu e Michele Fanni, rispettivamente regista del film Finale '68 ed autore del libro Di pietre e pionieri di macchia e altipiani, presenteranno i loro lavori al pubblico.

Il libro, pubblicato per Montura Editing, verrà presentato dall'autore alle ore 17 presso le sale di Castel San Giovanni.

Il film-documentario, fresco di selezione per la 66° edizione del Trento Film Festival, verrà proiettato alle ore 21 presso l'Auditorium di Santa Caterina alla presenza di alcuni suoi protagonisti: i pionieri che per primi solcarono le pareti del finalese.

Sul loro sito (www.finale68.it) si può leggere a proposito di questo progetto:

«Nel maggio 2018 Finale festeggerà 50 anni dall’apertura della prima via sulle sue pareti.

Da questa ricorrenza nasce l'idea: dar luogo ad un'avventura dietro casa.

In questo progetto abbiamo seguito due direttrici di senso:

- uno spazio noto: il territorio finalese;

- un tempo circoscritto e definito: il periodo che intercorre tra il 1968 ed il 1975 (ovvero l'anno precedente alla pubblicazione della prima guida alpinistica di queste valli).

Protagonisti di questo wandering verticale sono stati i primi itinerari alpinistici che hanno segnato la fase esplorativa della Pietra del Finale. Abbiamo seguito le orme dei pionieri e ne abbiamo incrociato le rotte, ascoltando dalla loro voce i sogni, le promesse e le paure che li portarono, 50 anni fa, a navigare per quella fitta macchia, tra lecci, timo e rocce».

Il film:

Cinquant'anni dopo l'apertura della prima via alpinistica sulla Pietra del Finale, due fratelli, appassionati di montagna, decidono di vivere un'avventura ripercorrendo le tracce dei pionieri che per primi diedero inizio alla storia arrampicatoria di questo luogo. Ne scaturisce un viaggio selvatico alla ricerca di memorie e scoperte. Un vagabondaggio in verticale per esplorare gli altipiani e attraversare le tredici principali pareti del Finalese, ma allo stesso tempo un incontro e confronto con i protagonisti di allora.

 

Il libro:

Il diario di viaggio di una piccola avventura tra fratelli, a zonzo per gli altipiani dietro casa. Un vagabondaggio verticale alla ricerca delle origini della storia alpinistica finalese tra memoria, leggenda e ironia.

 

 

 

 

Gabriele Canu

filmmaker, alpinista; da sempre appassionato di montagna, natura ed attività all’aria aperta. Ha al suo attivo più di 600 salite alpinistiche su tutto l'arco alpino, di cui una quarantina come prime assolute. Da alcuni anni si dedica alla realizzazione di video per il settore outdoor e per reportage di viaggio.

 

Michele Fanni

operatore culturale, alpinista; grande appassionato di storia dell’alpinismo, da diversi anni si dedica allo studio delle arti in relazione all'ambito dell'arrampicata, in modo particolare per quanto concerne il fenomeno francese della danse escalade.

 

 

Contatti

Web: www.finale68.it

E-mail: finale68@verticalmovies.it

Facebook: facebook.com/finale68

Telefono:

Gabriele 335.640 15 75

Michele 346.182 99 79