Finale Ligure, l'Accademia Musicale del Finale organizza laboratori di propedeutica musicale.

Prova gratuita per bimbi dai 6 agli 8 anni sabato 13 ottobre ore 10 presso le sede dell'Accademia a Varigotti, Via Aurelia 233

L'Accademia Musicale del Finale organizza laboratori di propedeutica musicale, con una prova gratuita per bimbi dai 6 agli 8 anni prevista per sabato 13 ottobre ore 10 presso la sede dell'Accademia a Varigotti, Via Aurelia 233.

Il laboratorio di propedeutica musicale nasce con lo scopo di avvicinare i bambini piccoli al mondo della musica attraverso attività collettive in cui si fondono musica, gioco, yoga, ascolto, corpo e movimento, canto, finalizzate a fornire loro i mezzi per comprendere il linguaggio musicale sviluppando le capacità cognitive, emotive, sociali.Il percorso prende spunto dalla Teoria dell’ Apprendimento Musicale (Music Learning Theory) di Edwin E. Gordon, fondata su oltre 50 anni di ricerche ed osservazioni sui bambini in età pre-scolare.

Essa descrive le modalità di apprendimento musicale del bambino a partire dall’ età neonatale e si fonda sul presupposto che la musica si possa apprendere secondo processi analoghi a quelli con cui si apprende il linguaggio parlato. Secondo Gordon tutti nasciamo con un certo livello di attitudine musicale e questa attitudine è massima al momento della nascita e si sviluppa a contatto con un ambiente in grado di far vivere al bambino esperienze musicali significative.

I primi anni di vita sono fondamentali per lo sviluppo dell’ attitudine musicale: in questa fase il bambino apprende in un modo unico!

All’interno di un ambiente accogliente i bambini verranno guidati alla scoperta della pulsazione vitale interna attraverso canti ritmici, giochi motori e brani melodici. I bambini potranno affinare la propria intonazione attraverso un ascolto attivo e guidato di brani brevi e vari, nel rispetto di tempi e caratteristiche individuali. Saranno proposte attività vocali, imitazione di patterns ritmici e melodici sempre legate al movimento corporeo, incentivando l’iniziativa vocale e motoria individuale.

Gordon afferma che: “Il suono in sé non è musica. Esso diventa musica

soltanto attraverso l’Audiation, quando, come nel linguaggio, gli si attribuisce significato nella propria mente”.

La capacità di Audiation(pensare la musica) rende possibile organizzare i suoni ascoltati in sequenze di significato musicale e, al tempo stesso, di anticipare mentalmente quelli che seguiranno, consentendo al soggetto di ascoltare o di fare musica con comprensione.

I bambini saranno allora pronti per lo studio dello strumento e degli spartiti musicali.