A Feglino il Presepe Vivente il 23 e 24 dicembre

Fino al 6 gennaio 2018 presepi in esposizione per le vie del paese

 

A Feglino anche quest'anno si ripete il consueto appuntamento con il Presepe Vivente, in programma il 23 e 24 Dicembre (rispetto all'anno scorso anche il 23). Inoltre da metà dicembre fino al 6 gennaio saranno esposti nelle vie e piazze del paese dei presepi statici, fatti a mano dagli abitanti.

 

Qualche cenno storico. La realizzazione del presepe vivente nasce dall’idea di un gruppo di volontari del paese, la Polisportiva Feglinese,verso la metà degli anni 80. Inizialmente il presepe era concentrato solo nella piazza della Chiesa, con la  presenza di alcuni figuranti e poche postazioni, il tutto concluso dalla tradizionale messa di mezzanotte con l’entrata in chiesa della Madonna, San Giuseppe e il bambin Gesù. Con il passare degli anni il presepe si è ampliato sempre di più, tanto da estendersi lungo tutto  il centro storico del paese. Sono aumentati il numero di figuranti e delle postazioni, quest’ultime ricavate dalle cantine, magazzini o abitazioni che vengono gentilmente aperte e messe a disposizione della comunità.  La preparazione del presepe richiede all’incirca due mesi: nel mese di Novembre si inizia già a chiedere ai figuranti la propria disponibilità e si iniziano a pianificare e organizzare le varie postazioni. Ad oggi il presepe vanta la presenza di circa 140 figuranti, spaziando da ogni genere di età, sistemati nelle oltre 20 postazioni. Tra le varie postazioni troviamo: cucine nelle quali si prepara la pasta fatta a mano, il formaggio, si fa la maglia, la sartoria, la stazione dei cavalli, il fornaio, gli spaccalegna, il barbiere, il falegname, il calzolaio, l’osteria, le lavandaie che fanno la BIGO ossia lavano i panni con la cenere, il mercato, la posta, il panettiere, la scuola, l’orfanotrofio, la bottega, la farmacia, il fabbro, il cestaio, la macelleria, i pastori con gli animali. Non mancano piccoli banchetti dai quali i visitatori possono riscaldarsi bevendo una tazza di the caldo o vin brulè e assaporare qualche prodotto tipico. Da due anni a questa parte si è pensato di aggiungere un tocco di novità  al tradizionale presepe vivente con l’aggiunta di una parte recitata e itinerante: ai visitatori, suddivisi in gruppi e catapultati in un Feglino di inizio 900, vengono mostrate e spiegate le varie postazioni attraverso un tour guidato che prevede anche l’interazione tra pubblico e figuranti che si improvvisano attori per una sera. Le guideaccompagneranno i visitatori,  lungo le varie vie del centro storico fino alla piazza della chiesa, dove si potrà attendere la tradizionale messa di mezzanotte e l’arrivo della Sacra Famiglia. Un vero e proprio spettacolo teatrale a cielo aperto! Tutto ciò che viene utilizzato per allestire le postazioni e vestire i figuranti non è stato acquistato, ma appartiene agli anziani del paese e viene tramandato di anno in anno. Ognuno dei volontari ha un compito ben preciso: c’è chi si occupa dell’impianto elettrico, chi della realizzazione dei vestiti, chi della cura e dell’allestimento delle postazioni, chi della parte guidata e recitata. Ma in ogni caso tutto questo non sarebbe possibile senza la collaborazione e sinergia dell’intera collettività.

Novità di quest’anno: il presepe avrà luogo due sere, il 23 e 24 Dicembre. Il 23 dalle ore 21 e il 24 dalle ore 21 fino a mezzanotte dove verrà celebrata la messa di Natale.

Maggiori informazioni: