Al via la 44° edizione del Concorso Musicale Internazionale Palma d'Oro

Dal 29 agosto al 2 settembre 2017

Finale Ligure ospita dal 29 agosto al 2 settembre 2017 la 44° edizione del Concorso Musicale Internazionale Palma d'Oro, un appuntamento ormai consolidato e imperdibile dell'estate finalese. Il concerto di inaugurazione avrà luogo il 29 agosto, in San Biagio a Finalborgo, con un concerto tenuto da Luca Trabucco e Piotr Machnik, grandi interpreti della musica di Claude Debussy (1862-1918, in programma Images (I) e Preludi). Di Debussy Pierre Boulez disse che: « […] inaugurò una nuova maniera di scrivere per lo strumento, chiamata dalla maggior parte del pubblico impressionismo musicale: mai prima di allora la scrittura pianistica era stata così fluida, varia e sorprendente, anche se era possibile trovarne l'origine precisa in certe pagine di Chopin e di Liszt (...). Queste serie di pezzi per pianoforte, scritte fra il 1902 e il 1908, sono dei monumenti della letteratura pianistica: è inconcepibile che un compositore non ne tenga conto né che un pianista non si procuri la tecnica esemplare che essi esigono». (Citazione tratta da flaminioonline.it) In programma ci sono inoltre la Sonata in fa maggiore Hob. XVI/23 di Franz Joseph Haydn (1732-1809) e Epitalamio, Tomba di Giulietta e Novelletta di Aloise Vecchiato (1913-2004).

Il 30 agosto, sempre in San Biagio, si terrà il concerto per due pianoforti con il Duo Stenzl e per pianoforte solo con Takahiro Seki, Presidente di giuria del Concorso. In programma, per due pianoforti, En blanc et noir di Claude Debussy e La Valse di Maurice Ravel, di cui Piero Rattalino afferma che: «Dalla "verità" storica delle idee tematiche Ravel trae «l'impressione di un turbinio fantastico e fatale», che è il tratto assolutamente distintivo dell'opera. La rievocazione si trasforma in compianto, in dolore per la perdita di una civiltà, e La valse chiude quindi, più ancora del Tombeau de Couperin, il periodo della guerra da cui Ravel era uscito con il dubbio di non essere più in grado di creare nulla». (Citazione tratta da flaminioonline.it). La parte dedicata al pianoforte solo presenta in programma musiche di Domenico Cimarosa, Bach-Busoni e Aloise Vecchiato.

Mercoledì 30, giovedì 31 agosto e venerdì primo settembre 2017 a partire dal mattino (tutto il giorno), presso l’Auditorium di S. Caterina, Finalborgo, si terranno le PROVE APERTE AL PUBBLICO. Dalla sua prima edizione (1974) richiama a Finale Ligure pianisti da tutto il mondo, i paesi rappresentati per l’edizione 2017 sono Australia, Giappone, Italia, Polonia, Russia, Taiwan.

All’interno dell’Auditorium, durante i giorni del Concorso, sarà visitabile la mostra d’arte del progetto culturale del Trust Floridi Doria Pamphilj, in collaborazione con il Centro Storico del Finale, “che intende ripercorrere le tappe storiche liguri dove le vicende della famiglia Doria hanno affondato le proprie radici nel corso dei secoli, visitando le città nelle quali sono rimaste spesso testimonianze tangibili del passaggio Doria” (tratto dal comunicato stampa dell’evento).

Il programma procede con la quarta edizione dei Pianoforti all’aperto, con il concerto di Luca Rasca, direttore artistico del Concorso. Il programma è dedicato interamente alla musica di Chopin e si terrà nei suggestivi Chiostri di Finalpia, giovedì 31 agosto.

Venerdì 1 settembre in Piazza Libeccio a Varigotti avrà luogo il secondo concerto all’aperto con i candidati finalisti. Il concorso avrà la sua attesa serata finale sabato 2 settembre, in San Biagio a Finalborgo, con il concerto dei vincitori.

Il Concorso è organizzato dall’Associazione di Cultura Musicale “Palma d’Oro”, di cui è Presidente Caterina Vecchiato. L’Associazione è sostenuta dall’Unione dei Comuni del Finalese e dalla Fondazione De Mari, ha il patrocinio dalla Regione Liguria, collabora nell’organizzazione dei concerti con la Città di Donzdorf e dal 2015 è associata alla Alink-Argerich Foundation.

Tutte le manifestazioni sono ad ingresso gratuito.

Il Concorso Internazionale di Musica da Camera “Palma d’Oro” – Città di Finale Ligure è aperto ai concorrenti di tutte le nazionalità. Sono ammessi candidati di ambo i sessi. Il limite d’età massimo è di anni 35.Sono esclusi i vincitori del 1º Premio assoluto delle precedenti edizioni del concorso. Il concorso comporta 4 fasi pubbliche: una prova eliminatoria, una prova finale, un concerto dei finalisti a Varigotti il 1° settembre 2017, un concerto dei vincitori, nella Basilica di San Biagio a Finalborgo il 2 Settembre 2017.Saranno ammessi alla prova finale i concorrenti che avranno ottenuto alla prova eliminatoria un giudizio di idoneità. La classica finale sarà determinata da un giudizio in decimi espresso da ogni membro della commissione. La Commissione esaminatrice, nel caso che più concorrenti siano classicati a pari merito, può suddividere in parti uguali il premio in denaro. L’ex-aequo del primo premio comporta la non assegnazione della Palma d’Oro. La prova eliminatoria (massimo 30 minuti) prevede n brano di D.Scarlatti o altro cembalista italiano, un brano di J.S.Bach, un breve brano classico scelto tra gli autori del periodo compreso tra Haydn e Schubert (non una sonata né un movimento di sonata), uno studio romantico, uno studio moderno da Debussy in poi.

Novità del'edizione 2017, il 29 e 30 luglio 2017 a Finalborgo presso l'Auditorium di Santa Caterina si è svolta la I edizione della sezione "Young Artist", che ha riscosso un grande successo ed ha avuto il grande merito di aprire la prima volta il concorso a giovani talentuosi musicisti.

Il concorso fu fondato da Aloise Vecchiato: nel 1974, con il Comune di Finale Ligure e l’Azienda Autonoma di Soggiorno idearono il Concorso Internazionale di Musica da Camera “Palma d’Oro” – Città di Finale Ligure, che ha diretto fino alla XXX edizione (2003), facendo giungere a Finale giovani artisti da tutto il mondo.: nato a Pressana (Verona) il 24 settembre 1913, ha rivelato giovanissimo la sua attitudine musicale. A 17 anni ha tenuto un concerto nella sala del Palazzo della Gran Guardia di Verona, eseguendo un programma di sue composizioni. Contemporaneamente allo studio della musica ha conseguito la laurea in Matematica Pura e la laurea in Scienze Politiche. Trasferitosi a Finale Ligure nel 1938, è stato insegnante e Preside negli istituti scolastici della zona fino al 1977. Si è affermato per la sezione di Composizione al XIX e XX Concorso Internazionale “Viotti” di Vercelli. Nel 1970 è stato nominato Accademico Tiberino e nel 1974 membro della Legion d’Oro dell’O.N.G. presso le Nazione Unite. Le sue opere sono state eseguite in Italia e all’estero. Nel 2002 i suoi Lieder dedicati a Giacomo Leopardi sono stati inseriti nella raccolta realizzata a Recanati a cura del Centro Studi Leopardiani. Tra le sue composizioni, Aloise Vecchiato ha dedicato alcuni brani a Finale Ligure, che ha considerato sua città d’adozione. Dopo la sua morte, avvenuta nel 2004, il Concorso “Palma d’Oro”, alto patrimonio culturale della sua Città di adozione, è proseguito sotto la direzione artistica del Mº Paolo Venturino e ora del M° Luca Rasca, con il patrocinio del Comune di Finale Ligure e della Provincia di Savona. L’opera di Vecchiato è stata pubblicata presso la casa editrice giapponese Zen On, con la revisione critica di Takahiro Seki, ed è già in ristampa.

per informazioni: Tel: +39 019.680.277

Fax: +39 019.680.404 / +39 019.693.475

Benedetto Vicini (organizzazione): +39 349 5280441

Luca Rasca (direzione artistica): +39 346 5151641

http://www.concorsopalmadoro.com/