Grotta Strapatente

Arma della Strapatente (Ph: Provincia di Savona)

Situata sotto la grande bianca falesia in "Pietra di Finale" chiamata Bastionata di Boragni, la Grotta Strapatente è una galleria naturale in pendenza risalente al periodo del Miocene, che permette di attraversare da parte a parte il monte.

L'ingresso nord è raggiungibile tramite un sentiero che si dirama dal piccolo parcheggio soprastante l'abitato di Boragni, dopo aver attraversato una zona ricca di pareti per arrampicata ed essersi immersi nella densa vegetazione. Da qui si scende, con l'aiuto di una torcia, per un ripido passaggio verso l'ingresso sud, circondati da numerose stalattiti e stalagmiti ed anche colonne completamente formate. Molto suggestivo sentire e vedere gocciolare l'acqua calcarea.

All'uscita sud si gode di un panorama sulla verde e selvaggia Val Nava da dove il sentiero prosegue verso la vicina Grotta dei Balconi.

Sul costone roccioso sopra l'ingresso nord della grotta si trova il Dolmen della Strapatente, una struttura megalitica, forse un altare di pietra, che si ipotizza risalente all'Età del Bronzo. Il manufatto è costituito da una grande lastra orizzontale in pietra di Finale poggiante su cinque pietre più piccole. La superficie orizzontale presenta due bacinetti comunicanti, probabilmente coppelle per la raccolta di liquidi a scopo rituale. Non è da escludere che il dolmen potesse essere utilizzato anche come osservatorio astronomico visto il suo orientamento sull'asse meridiano.

Grotta Strapatente - ingresso nord (Ph: Provincia di Savona) Grotta Strapatente - ingresso sud (Ph: Provincia di Savona) Grotta Strapatente - interno (Ph: Provincia di Savona) Dolmen della Strapatente Dolmen della Strapatente
Maggiori informazioni: