Un Libro per l'Estate 2018. Incontro con l'autore. Alice Zannoni presenta “L'arte contemporanea spiegata a mia nonna. Ridere, piangere e capire”

(Ph: Pixabay)
Arte e Cultura
Conferenze, convegni
Luogo: 
Piazzale Buraggi
Data: 
Domenica 8 Luglio 2018
Orario: 
ore 21,15
Ingresso: 
Ingresso libero

Sono in giardino sotto il sole di aprile; poco dopo si siede vicino a me mia nonna con i suoi libri e mi chiede: "Cosa stai leggendo?" Le rispondo un vago: "Di arte". Mi allunga la mano e mi dice: "Leggi qua". Prendo quello che dalla forma è un santino, lo leggo e le rispondo che le parole sono molto belle. Non ho potuto contraccambiare il gesto offrendole quello che stavo leggendo io. Come spiegarle che uno squalo sotto formaldeide è un'opera d'arte e vale 12 milioni di dollari? L'autrice, giovane e affermata esperta d'arte contemporanea, con un divertente e serrato dialogo con la nonna novantenne, ci guida alla scoperta delle maggiori opere d'arte del Novecento raccontando con semplicità e autorevolezza 100 anni di storia dell'arte, svelandone i fondamenti e mettendo in luce i meccanismi che fanno di un semplice scolabottiglie un'opera d'arte dal valore milionario. In un'epoca in cui l'arte, pur essendo alla portata di tutti, rimane un fatto elitario e spesso incomprensibile ai più, questo libro che non è un manuale, non è un testo teorico, né un saggio di estetica, diviene un'utile guida per conoscere, approfondire, riflettere su un mondo che spesso può apparire bizzarro e senza senso, ma che si nutre proprio del reale per esistere.


Alice Zannoni donna intraprendente, determinata, giovale ed atletica, socio fondatore e direttore di SetUp, critico d’arte e curatore indipendente. Docente di “Storia del design” alla Libera Accademia di Belle Arti di Rimini, scrive per riviste di settore quali Parol, disegnar(t)e, Zeta, Espoarte, Exibart. Nel 2011 ha fondato il marchio di eventi Foodhap’. Nel 2014 è stata Direttore della Fondazione Campori.